"Loading..."

Serializzazione e tracciabilità nella supply chain: cosa sono a cosa servono e come funzionano

Tu sei qui
Giovedì, 15 Luglio, 2021

Serializzazione, processo complesso ma indispensabile a potenziare i sistemi di tracciabilità e rintracciabilità lungo le filiere, riducendo al contempo i rischi di contraffazione.

Che cos'è la serializzazione?

Iniziamo dai fondamentali: in produzione la serializzazione è l'assegnazione di un tipo di codifica predeterminato a ciascun articolo: unità base, case e pallet. La procedura serve a conferire a ogni item un'identità distinta che permette di tracciarlo e rintracciarlo rispetto alla sua posizione lungo la catena di approvvigionamento, arrivando a localizzarlo nel suo intero ciclo di vita. Gli standard di codifica possono variare: il codice di serializzazione può essere dettagliato come richiesto da un cliente o da una normativa governativa (ad esempio nel caso dei prodotti farmaceutici la direttiva europea direttiva 2011/62/Ue), può includere:

  • il Global Trade Identification Number (GTIN) del produttore
  • la descrizione del prodotto
  • l'unità di stoccaggio (SKU)
  • il numero di lotto
  • la data di scadenza
  • la data produzione
  • la linea e l'impianto in cui è stato fabbricato

 

Molte soluzioni offrono flessibilità integrata nella struttura del codice con identificatori di applicazione (Application Identifiers – AIs) come nel caso dello standard GS1 che consente l'inclusione nel codice di una quantità di informazioni significative.

 

Scopri come serializzare i tuoi prodotti, garantendo la loro autenticità

 

Serializzazione nella value chain

La serializzazione è un processo complesso che impatta su tutte le operazioni delle aziende produttrici e dei loro partner di produzione e confezionamento. Il processo di implementazione della serializzazione, infatti, va ben oltre la creazione di un numero e alla sua apposizione sul lato della sua confezione. La serializzazione, infatti, introduce un cambiamento di paradigma per tutta l'industria, spostando il focus da una produzione di unità identiche secondo uno standard rigoroso alla capacità di identificare ogni singolo articolo con dati univoci, comunicati ai partner della catena di approvvigionamento in modo da valorizzare e rendere azionabili i dati, arrivando a tutelare anche i prodotti commercializzati online.

La capacità di tracciare i singoli prodotti lungo la filiera è una componente fondamentale per combattere la contraffazione e aumentare la sicurezza dei consumatori in moltissime industry: dal Pharma alla Cosmetica, dal Tabacco al Food&Beverage, dall’Abbigliamento al Design. 

 

Track&Trace e serialization: quali sono le differenze

Che relazione c’è tra la tracciabilità e la serializzazione? Mentre la tradizionale tracciabilità a livello di lotto di produzione fornisce un livello di gestione del rischio della catena di approvvigionamento, la serializzazione fornisce la tracciabilità a livello di articolo. Questo fa sì che i singoli articoli possono essere tracciati dalla produzione, attraverso la distribuzione e la vendita al dettaglio fino all'uso da parte del consumatore finale. Tra i molti vantaggi della serializzazione è inclusa la garanzia che i singoli articoli siano autentici e che siano stati distribuiti tramite canali legittimi.

 

Esempio di serializzazione nel Pharma: fare di necessità virtù

Storicamente l'industria farmaceutica ha avuto a che fare con pratiche scorrette lungo la catena del valore che vanno dal marchio improprio al mascheramento delle informazioni sulla sicurezza e al mancato rispetto degli standard di produzione di qualità. Ciò ha portato i legislatori a tenere sotto stretto controllo le aziende farmaceutiche. Per aiutare a proteggere i consumatori dall'esposizione a farmaci che possono essere contraffatti, rubati, contaminati o comunque dannosi. Una serializzazione accurata migliorerà e rimuoverà i farmaci contraffatti. In questo senso si comprendono meglio i cambiamenti nelle normative da parte di organismi leader come la Food and Drug Administration (USFDA) statunitense e l'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) hanno aumentato l'importanza della gestione della conformità normativa per i prodotti finiti. Di conseguenza, le aziende farmaceutiche di tutto il mondo sono state costrette a modificare le proprie pratiche di conformità per conformarsi ai cambiamenti delle normative e alle rigorose leggi anticorruzione. Va ricordato come l’Italia, pur avendo una deroga al 2025, è il primo produttore europeo di farmaci per cui la serializzazione dei farmaci è una procedura già avviata. Il che significa aver risolto sia la fase di accreditamento di natura legale (viene firmato un contratto con l’hub europeo, il cosiddetto cooperation agreement) sia la fase più tecnica che comprende una serie di procedure che permettono al sistema informatico del produttore di parlare con il sistema informatico dell’hub europeo.

 

Tracciabilità e serializzazione: le sfide e le opportunità

 

Quali sono le sfide per ottenere una tracciabilità completa attraverso una soluzione di serializzazione? La prima sfida che un’azienda deve risolvere è la gestione dei dati a livello di back end e di front end ovvero con i partner della catena di approvvigionamento e con i server dedicati ai servizi per i consumatori. Il processo comporta interventi sia alle infrastrutture che ai processi di produzione. Come sottolineano gli esperti, a questo proposito i modelli di riferimento sono due:

  • una soluzione punto-punto a sistema singolo (fornitore unico chiuso) 
  • una soluzione flessibile a strati. Separando la gestione dei dati dalla linea di produzione, la soluzione questo approccio offre numerosi vantaggi ai sistemi.

 

Serializzazione e aggregazione: quali sono le differenze

La serializzazione aggiunge un identificatore univoco a ciascun prodotto a livello di confezione singola e richiede linee di confezionamento aggiornate. Una soluzione di aggregazione, invece, aggiunge un ulteriore sistema di codifica combinata all'esterno di casse e pallet per identificare i singoli prodotti allocati all’interno delle confezioni. Il processo comporta la risoluzione a monte delle specifiche e dei requisiti a livello aziendale ma anche a livello di clienti e partner. In termini di configurazione la risposta a ogni domanda potrà comportare un aumento significativo dei costi. Quali e quante linee, ad esempio, dovrebbe supportare la serializzazione e di conseguenza quanti sono i processi di supporto all’aggregazione?

 

pastedGraphic.png

 

Adottare la serializzazione è prima di tutto una questione di vision

I codici serializzati devono essere gestiti lungo l'intera catena di approvvigionamento, dalla produzione alla distribuzione, e infine scansionati al punto di erogazione. Dopo che il codice è stato scansionato nel punto vendita, le informazioni vengono inviate a un sistema di gestione che gestisce elettronicamente tutte le informazioni relative alle transazioni tracciate. Produttori e partner della catena di approvvigionamento devono dunque gestire un’ampia quantità di informazioni risolvendo l’impatto sui processi di produzione ma anche i costi associati all'implementazione e regia di un sistema così complesso e dettagliato. Il problema è che spesso le aziende non sono consapevoli dei vantaggi finanziari derivanti dall'implementazione di una soluzione di serializzazione e, pertanto, hanno difficoltà a capire il valore legato a questo tipo di investimento.

 

I vantaggi della serializzazione: 3 cose da sapere

Oltre al tema della tracciabilità e della rintracciabilità a livello di filiera, la serializzazione offre ai brand una serie di vantaggi ulteriori.

 

#1 Reputazione del marchio

Investire nella serializzazione aiuta i produttori a proteggere la sicurezza dei consumatori attraverso una corretta gestione dell'etichettatura dei processi di imballaggio, contribuendo a tutelare la reputazione del marchio e ad aumentare la sicurezza dei clienti finali.

 

#2 Visibilità nella catena di fornitura

La serializzazione contribuisce a illuminare la catena di approvvigionamento con un approccio data-driven che consente di controllare più facilmente l'inventario e favorire una migliore comprensione in merito a colli di bottiglia e anomalie rispetto alla catena di fornitura, consentendo ai produttori di migliorare l'efficienza, controllare i costi e aumentare la precisione della spedizione, garantendo l'integrità della consegna.

 

#3 Maggiori profitti

Poiché la contraffazione condiziona profondamente i profitti, molte aziende concordano sul fatto che può essere affrontata solo attraverso più livelli di sicurezza più tecnologie, inclusi sigilli e tamper anticontraffazione sugli imballaggi, nastri di sicurezza, inchiostri speciali, materiali forensi, codici intelligenti e altri variabili per verificarne l'autenticità. Tuttavia, la serializzazione è la chiave principale per la trasparenza lungo la catena di approvvigionamento, consentendo vere capacità di tracciabilità e rintracciabilità. La serializzazione rende difficile per i contraffattori duplicare codici validi e può ridurre al minimo i rischi per i consumatori e migliorare la sicurezza dei consumatori.

 

Tutela i tuoi prodotti e i tuoi consumatori. Clicca qui per saperne di più

 

Come scegliere il partner tecnologico

 

Per avere successo nell'implementazione della serializzazione, le aziende devono scegliere un partner preparato ma anche molto flessibile. Una soluzione di serializzazione, infatti, non è mai un pacchetto chiavi in mano proprio perché ogni azienda è diversa e necessita di un livello di personalizzazione anche molto spinto. I partner giusti garantiscono funzionalità di tracciabilità ma anche componenti software progettati per soddisfare i requisiti dell’organizzazione, arrivando a customizzare l'offerta per ogni progetto di tracciabilità affrontato. Inoltre, è utile identificare i partner che hanno la capacità di gestire l'intero processo (dalla produzione all’imballaggio, fino a includere tutta la logistica di magazzino e distributiva per configurare una tracciabilità che storicizzi e sistematizzi i dati lungo tutta la catena di approvvigionamento. Con VeriCode, Tracetoo propone una piattaforma a supporto della tracciabilità, della serializzazione, dell’aggregazione e dell’anticontraffazione che permette di registrare puntualmente tutte le relazioni tra gli item, implementando anche tutto il processo di ritracciabilità al fine di ricercare un preciso evento o un'azione. VeriCode supporta ogni tipo di tecnologia AutoID: barcode, RFID, sistemi di visione artificiale basati su Qrcode/Datamatrix, includendo sistemi preposti al confezionamento manuale o automatizzato. Il sistema rende facilmente riconoscibile qualsiasi prodotto garantendo al 100% la sua provenienza proteggendo produttori e consumatori dal pericolo di incorrere in frodi occulte.

 

COMPRO AUTENTICO

Scegliere di comprare solo prodotti autentici significa rispettare il lavoro, la qualità e il proprio denaro.
Ma è sempre così facile riconoscere un prodotto autentico da un prodotto contraffatto? Se il prodotto ha l’etichetta VeriCode, è sicuramente un prodotto autentico. VeriCode, infatti, è un codice alfanumerico che puoi verificare sempre su questo sito, prima di ogni acquisto.

Vendo Autentico

Proteggere i propri prodotti è ancora più importante oggi, in un mercato in cui aumenta la presenza di articoli contraffatti, con una somiglianza con gli originali sempre più sofisticata.

Tutelare prodotti e clienti è facile con VeriCode: un codice numerico che viene associato in modo univoco ad ogni singolo prodotto e che quindi lo segue, dalla produzione fino alla vendita, lungo tutta la filiera di distribuzione.

COS’È VERICODE?

VeriCode è un sistema di anticontraffazione e tracciabilità studiato per tutelare produttori e consumatori, perché certifica in modo sicuro un articolo autentico, permettendo di distinguerlo da qualsiasi copia non originale.